I listelli di legno nel modellismo

Fondamentale nel modellismo è scegliere i giusti listelli di legno con il quale comporre il proprio modellino. Se infatti la scelta giusta potrebbe facilitare di gran lunga le operazioni di assemblaggio ma, al contrario, la scelta sbagliata potrebbe creare grossi problemi e generare un risultato finale non all’altezza.
Solitamente, i listelli per modellismo sono ricavati da alberi come acero faggio,mogano, rovere noce e tiglio( questi ultimi due maggiormente utilizzati anche se aventi caratteristiche opposte). I piccoli modelli in scala, prevedono però l’utilizzo del pero, facilmente lavorabile e resistente.
Ogni listello, a seconda dell’albero da cui è stato ricavato, presenta uno spessore diverso, ed è realizzato con grandissima cura e precisione, al fine di garantire un livello ottimale.
Proseguendo con la lettura di questo articolo, avrai modo di conoscere e comprendere ogni caratteristica e ogni funzionalità relativa ai listelli in legno, dalla scelta dei materiali fino alle modalità d’acquisto.

In quali materiali vengono realizzati i listelli di legno per il modellismo

Come forse avrai capito dal titolo e dal paragrafo introduttivo, il legno è il materiale sicuramente più utilizzato per la realizzazione di listelli di legno per il modellismo. Tra le sue principali qualità ci sono infatti la facile reperibilità e il costo contenuto.
Va comunque specificato che il legno può presentare diversi nominativi a seconda dell’utilizzo che ne viene fatto. Per esempio, qualora lo dovessi utilizzare come combustibile, questo prenderebbe il nome di legna, mentre nel caso la destinazione d’uso sarebbero le costruzioni, il nome corretto risulterebbe legname. Da dove è possibile ricavare il legno o legname? Semplice, dalla pianta come elemento strutturale, in quanto presenta una spiccata robustezza, è molto resistente e, per questo, è usato in diverse situazioni, tra cui il modellismo navale. Fondamentale, all’interno del legno, è la presenza di fibre di cellulosa trattenute proprio all’interno della matrice lignina, perché elemento che conferisce rigidità e resistenza.

Quali sono i legni attualmente in commercio

Inoltre, è possibile distinguere i legni in due differenti categorie: duri o teneri. Il primo è il legno delle angiosperme, come querce e conifere. Il legno tenero è invece ricavato dalle conifere, come pino e abete. Questa divisione però, talvolta, può rivelarsi ingannevole, in quanto alcuni legni duri sono più teneri di quelli definiti teneri, come nel caso del legno do balsa.
Nel modellismo, soprattutto quello navale, il legno più utilizzato è senza dubbio quello ben stagionato, in quanto la robustezza che lo caratterizza fa in modo che esso eviti di subire variazioni o deformazioni.
Il legno, a seconda dell’albero da cui proviene, presenta una determinata colorazione, una diversa densità e caratteristiche della venatura del tutto uniche. Per esempio, in caso dovessi eseguire degli intarsi o delle eleganti rifiniture, il legno più adatto è il mogano, mentre la balsa, in virtù delle sue caratteristiche di leggerezza, morbidezza e spugnosità, sarebbe la scelta ideale per la realizzazione di modelli in scala
Quando dovrai scegliere i listelli per il tuo modellino, dovrai anche prestare molta attenzione agli eventuali difetti degli stessi. La tarlatura e i nodi sono infatti sinonimo di minore resistenza e impediscono un buon assorbimento delle vernici, le cipollature invece possono possono essere causa di gravi lesioni. Dovrai poi fare anche molta attenzione ai funghi, grandi nemici del legno.

Quale legno risulta essere più idoneo per il modellismo navale

La prima cosa di cui dovrai tener conto quando acquisterai i listelli per il modello in scala, è la qualità del legno, che non deve essere assolutamente compromessa. In primo luogo, il legno per il modellismo, deve essere un legno stagionato. La stagionatura evita infatti che questo subisca variazioni con il tempo e con l’umidità. Una deformazione rende il listello totalmente inutilizzabile.
In seguito, controllando con perizia ogni listello scelto, verifica la presenza di alcune imperfezioni. Difetti come la presenza di tarli o eventuali nodi che ne riducono la resistenza e l’assorbimento delle vernici sono ugualmente problematiche che renderebbero il listello inadatto al modellismo.
Esistono diversi tipi di legno adatti al modellismo, alcuni funzionali in un modo e altri in un altro. Il tiglio, legno tenero e molto malleabile, viene impiegato nel modellismo nella realizzazione di difficili dettagli. Il legno derivato dal pino, risulta invece estremamente semplice da trattare ed è anche il legno più utilizzato per i lavori d’intaglio. Il noce, forse il legno di maggior qualità fra quelli utilizzati prevalentemente ne modellismo è invece molto compatto e resistente.

Come piegare i listelli nel modellismo

Nella realizzazione di modellini come navi, automobili, treni o aerei risulta fondamentale saper piegare i listelli. Questi ultimi sono l’elemento imprescindibile con la quale costruire l’intero modellino. La maggior parte delle volte, troverai allegato al tuo modello due diversi fasciami, uno per realizzare la struttura grezza, solitamente in noce, e un secondo utile per realizzare la parte esterna del modellino.
Il legno che compone il listello lo influenzerà fortemente in fatto di resistenza e di flessibilità, di conseguenza il processo che ti porterà alla piegatura dei listelli dovrà essere svolto con grande attenzione.
Il procedimento inizia con il passare i listelli all’interno di una bacinella colma d’acqua calda per pochi minuti. Mentre immergi i listelli, inizia a curvarli delicatamente, così da semplificare il passaggio successivo. Al termine di questa operazione, asciuga i listelli e, con estrema attenzione, inizia a lavorarli con più decisione. Il fuco ti sarà di grande aiuto, in quanto agevolerà il raggiungimento e il mantenimento della curvatura, impedendo al listello di tornare nella sua posizione d’origine. L’ultimo e fondamentale passaggio prevede l’applicazione di colla ad alta viscosità sul listello mentre lo posizioni sul modello. Ricordati sempre di inserire dei chiodini nei punti di congiunzione della struttura. Ora che sei a conoscenza di tutti i segreti riguardo i listelli in legno per il modellismo, non ti resta che iniziare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ItalianEnglishFrenchGermanSpanish