Stucchi da legno quali utilizzare nel campo modellistico

Stucchi da legno quali utilizzare nel campo modellistico

L’uso dello stucco nel modellismo è fondamentale, infatti lo stucco ha lo scopo di riempire le fessure che normalmente si creano nella fase di montaggio, ma anche per rimediare all’usura del tempo o della variabilità di temperature o umidità. È molto importante utilizzare uno stucco per legno di qualità, in quanto i problemi che potrebbero sorgere, riguardo al modellismo, sono molteplici e difficili da affrontare ed elencare tutti. Utilizzando un prodotto di qualità avrai sicuramente una soluzione efficace a qualunque tipo di problema riguardante il legno di cui è composto il modello navale. Come prima cosa, andiamo a scoprire come creare uno stucco per legno di qualità fatto in casa.

Come creare artigianalmente il proprio stucco per il legno

È possibile anche creare artigianalmente il tuo stucco per legno, basta una spatola, un tipo di colla vinilica e una superficie sopra la quale lavorare lo stucco. Se vuoi per esempio, migliorare e modificare un difetto o uno spazio in un pezzo di legno che non si adatta bene per la costruzione del vostro modellino di nave, devi solo procedere prendendo innanzitutto della segatura molto fine, magari prendendola dal sacchetto della tua levigatrice, o procurandotela in una falegnameria.

Leviga la superficie del legno, in modo da ottenere lo stesso colore, quindi una stuccatura perfetta, utilizza un disco con grana 180 (va bene anche uno con grana 220 o 240) . Una volta ottenuto il quantitativo di segatura, versalo sulla superficie dove creerai l’impasto. Aggiungi la colla vinilica e con la spatola mescola fino a che l’impasto non diventa omogeneo. Ovviamente hai bisogno di basarti sul quantitativo necessario da ottenere per risolvere e modellare l’imperfezione del tuo modellino. Ricordati di mettere da parte la segatura avanzata che può sempre tornare utile. Continua l’impasto fino a che colla e segatura assumono densità, fino a raggiungere la consistenza di una pasta.
Prendi il nastro adesivo per circondare l’imperfezione e utilizza meno stucco possibile, in questo modo riuscirai ad ottenere risultati ottimi in sole 24 ore e con uno stucco creato da te. Ma non sempre per il modellismo possono essere adatti tipi di stucco fatto in casa, certo che però presenta una buona soluzione se ami il fai da te fino alle fondamenta.

La polvere di legno che si ricava dalla carta vetratura, mescolata e applicata con la colla vinilica diluita è in grado di sostituire in maniera egregia lo stucco per legno, in quanto riesce a penetrare nelle fessure più piccole in maniera perfetta. Una volta che si è asciutta può essere facilmente levigata, in questo modo la stuccatura si integra con il legno dimostrandosi una ottima soluzione per il primo fasciame, per quanto riguarda il secondo fasciame puoi passare ad uno stucco per legno industriale.

Quali sono le diverse tipologie di stucco per il legno?

Lo stucco per il legno si divide in due tipologie differenti: lo stucco di legno naturale e lo stucco di legno acrilico. Il primo è composto da colla naturale mentre il secondo da colla vinilica.

Se le dimensioni della costruzione modellistica sono contenute, puoi usare lo stucco molak o simili stucchi appositi, che sul legno hanno un’ottima presa. Se invece le dimensioni del tuo modello sono più grandi, avrai bisogno di utilizzare uno stucco per legno, magari producendotelo autonomamente come abbiamo visto sopra: una soluzione particolarmente congeniale se non puoi fare a meno del fai da te. Tieni presente sempre che il legno è soggetto a sbalzi di temperatura e umidità, per questo ti consigliamo utilizzare sempre uno stucco per legno di qualità.

Come stuccare buchi più grandi nel legno?

Se il tuo modellino si sta deteriorando, la stuccatura del legno è un modo per intervenire e limitare i danni, ridonando nuova vita al tuo modellino. Gli interventi di riparazione sono molto utili e capire bene come funziona lo stucco per legno può essere di vitale importanza anche durante il montaggio. Attraverso la tecnica giusta è possibile riparare anche buchi o danni molto grandi, nel caso tu sia un appassionato di modellismo dinamico. Preparando uno stucco fatto in casa o acquistandone uno specifico per il legno, non sarà molto difficile riparare ogni tipo di danno. Nel caso di rigatura del legno o graffi non sarà necessario l’utilizzo dello stucco, che è molto più utile in caso di crepe e buchi più profondi. Nel caso in cui il tuo modellino presenti rigature sulla superficie non profonde, basterà utilizzare ed affidarti ad una semplice cera.

Lo Stucco per il legno in campo modellistico

La riparazione di spaccature, fori e crepe più grandi nel legno del tuo modellino, possono essere facilmente riparate attraverso l’utilizzo di un apposito stucco. In commercio sono disponibili diverse tipologie di stucco per legno che possono essere selezionati a seconda del tipo di danno, della consistenza legnosa e del tipo di finitura da riparare. Ecco le varie tipologie di stucco disponibili sul mercato: stucco composto, stucco per legno standard, stucco bicomponente, stucco pronto all’uso, stucco alla gommalacca e stucco ricostruttore.

Come bisogna stuccare il legno?

Stuccare il legno del tuo modellino è un’operazione che richiede delicatezza e precisione non solo durante l’azione di aggiustamento ma soprattutto durante la fase di acquisto dello stucco per legno. Essendo innumerevoli le situazioni di montaggio o i danni che possono capitare al tuo modellino, c’è bisogno innanzitutto dello stucco adeguato per rimediare al deterioramento, che sia dovuto all’usura del tempo o soprattutto in fase di montaggio.

Lo stucco composto è la tipologia che si applica nel miglior modo su tipi di legno dalle differenti tonalità. È molto semplice da preparare, basta mescolare stucco standard per legno(facilmente reperibile in pasta o polvere) insieme a colorante all’anilina. Per rendere i due ingredienti più omogenei, devi aggiungere una piccola dose di colla vinilica con dell’acqua. Il colorante all’anilina presenta vari tipi di tonalità: marrone, ocra, rosso, giallo ed è possibile mescolare anche diversi colori per ottenere in maniera semplice tonalità inedite. È molto importante fare prima delle prove per capire qual è il colore che meglio si adatta al legno del tuo modellino. Come la cera di gommalacca, così anche lo stucco composto non ha bisogno di essere verniciato.

Lo stucco bicomponente viene utilizzato per rinforzare le parti più sottili e deboli del legno dei modellini, in questo caso è molto più utile per il modellismo statico che presenta riproduzioni più piccole, è anche utile per eseguire intere ricostruzioni.

Lo stucco ricostruttore è invece quello più idoneo per le riparazioni di buchi nel legno, ma anche per ricostruire parti che si sono staccate o mancanti e zone particolarmente deteriorate. Con questo tipo di stucco non è necessario impiegare la vernice perché basta mescolarlo con colori all’anilina.
Molto importante è il lavoro di livellamento con la spatola, per ottenere una riparazione efficace e senza segni visibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *