Le origini del modellismo navale statico

Il modellismo navale statico è un hobby che consiste nel realizzare in scala delle imbarcazioni antiche o moderne utilizzando tecniche e materiali diversi.
Sin dall’antica Roma, tutte le civiltà hanno utilizzato la tecnica della realizzazione in scala dei modellini in metallo e terracotta, come corredo funebre dei personaggi dei casati importanti.
Col passare dei secoli il modellismo navale statico è divenuto una maniera per rendere omaggio alle flotte, praticato anche dai marinai per rivivere i momenti belli o brutti vissuti sulle navi. Una riproduzione quasi fedele che assumeva i toni dell’artistico.
Solo nei primi anni del 1900 il collezionismo di modellini si trasforma in un vero e proprio hobby grazie anche alla produzione di scatole di montaggio da cui attingere informazioni utili.
Il concetto dell’arte e la tecnica della riproduzione in miniatura documentata ha origine negli anni Trenta in seguito alla diffusione sulle riviste delle tecniche costruttive delle più importanti navi da guerra.

Modellismo navale statico antico

Per tanti il modellismo statico navale antico è considerato una vera e propria forma d’arte, in quanto, qualora non si fosse dotati di un talento particolare difficilmente si riuscirebbero a ottenere dei grandi risultati.
Per svolgere questa particolarissima attività vi è bisogno della padronanza delle tecniche e dei materiali utilizzati, di documenti e trattati di architettura navale, di ricercare le fonti originali, di studiare la storia marinara e tempi lunghi di realizzazione.
Per esempio una Fregata in scala 1:75 richiede circa 400/550 ore di lavorazione. Il modellismo statico navale antico richiede costanza e perseveranza a volontà, in quanto la realizzazione dei modelli avviene secondo delle particolari e scrupolose sequenze che si attengono alla realtà. Infatti, nella costruzione dei velieri il legname che si utilizza per costruire lo scafo è scelto in base agli alberi presenti nel territorio dove ha sede il cantiere navale. Si evince che anche il modellino debba avere lo stesso trattamento: attenzione ai materiali sempre adeguati alle esigenze lavorative e di reperibilità e all’ utilizzo della tecnica lavorativa a fasciame in modo da rispettare le tecniche costruttive originali e anche lo stesso tipo di materiale utilizzato per quello reale.
Essenzialmente bisogna attenersi alle seguenti fasi lavorative: scelta del veliero da riprodurre, ricerca dei documenti e dei piani di costruzione, riproduzione sulla carta in scala delle parti prescelte, realizzazione dei pezzi del modello nella scala stabilita, assemblare, effettuare rifinitura, collocare il modello all’interno della vetrinetta.

Modellismo navale costruzione

Un modellino navale ha la possibilità di essere realizzato attraverso tecniche varie di costruzione, tra le quali vi sono: l’utilizzo di materiali in metallo, plastica, in cartoncino, o in ceramica
Il materiale più utilizzato è senza dubbio il legno il quale può essere lavorato come un blocco unico scavato, come tante tavolette di spessore uguale messe una sull’altra in orizzontale o affiancate.
Molto diffuse, sempre per ciò che riguarda il legno, sono i sistemi a ordinate e fasciame seguendo la tecnica del modello già realizzato o simulandola tramite fogli di compensato opportunamente lavorati.
I modellini possono essere costruiti anche attraverso una tecnica mista, cioè, con le tavolette sovrapposte insieme al sistema ad ordinate e fasciame.

Modellismo navale per principianti

Quello del modellismo è un hobby che appassiona tanti, dagli estimatori di navi e antichità, a quelli che si avvicinano per mera curiosità.
Chi ha voglia di intraprendere la tecnica della realizzazione in scala dei modelli di navi deve conoscere tutte le modalità per iniziare al meglio. Bisogna a disposizione uno spazio e un tavolo da lavoro sufficientemente ampi, l’ideale sarebbe una cantina o un ripostiglio, ma in assenza anche il salotto può essere trasformato in laboratorio per poche ore alla settimana.
Le parole d’ordine sono pazienza e tanta buona volontà, in quanto la particolarità dell’attività richiede una certa dose di minuziosità e meticolosità. Quando sei alle prime armi non devi demoralizzarti di fronte ai primi errori, ma tutt’altro, la pazienza e la perseveranza sono le uniche alleate.
Il primo passo da effettuare è l’acquisto di un buon kit di montaggio, nel cui interno siano garantiti il taglio e la qualità dei materiali.
Anche l’utilizzo di strumenti adeguati è essenziale non solo per chi è un principiante, ma anche per quelli più esperti: il pianta chiodi è l’arnese che non deve mai mancare, perché aiuta a inserire e fissare anche i chiodi più piccoli. Tutte le scatole di montaggio posseggono il libretto di istruzioni e tutti i materiali indispensabili per la realizzazione dei modellini da collezionismo.

Modellismo navale scatole da montaggio

Gli appassionati di modellismo navale statico non possono esimersi dall’acquisto delle scatole da montaggio perché senza di esse non è possibile costruire nulla. Pretendere di far da soli è sconsigliato visto che i livelli di precisione richiesti sono altissimi.
Le scatole sono composte da tanti pezzi da assemblare in maniera accurata.
All’interno delle scatole da montaggio non potete trovare le colle, elementi fondamentali per la costruzione, ergo, sono da acquistare a parte. Possono essere di due tipi, le colle cianoacrilato e le colle viniliche. Per la loro pericolosità, le prime vanno usate con estrema parsimonia, in quanto emanano fumi e il rischio è quello che possano incollarsi anche le dita. Sono impiegate per attaccare tra loro i diversi materiali. La colla vinilica invece è utilizzata per assemblare l’erbetta, la sabbia e altri piccoli particolari.
La colla a caldo si applica con una specie di pistola e anch’essa è fondamentale per la realizzazione dei capolavori in miniatura.
Immancabili nel kit di montaggio sono gli utensili per la realizzazione quali: taglierini e taglierine, forbici, nastri adesivi, pinze e pinzette, trapani, martelli, pirografi, coltelli e bisturi.

Il modellismo navale da costruire

Quando si pensa al collezionismo di modellini da costruire, particolare importanza assume la giusta scelta di colori da utilizzare.
Che siano galeoni, da inserire all’interno di una bottiglia, navi pirata bisogna sempre optare per i colori più adatti e di alta qualità.
Di fondamentale importanza è che siano a rapida asciugatura e che non contengano sostanze tossiche. La scelta va indirizzata verso quelli lucidi e acrilici.
Non devono mancare il rosso, il giallo, il nero, il blu, il bianco, perché essenziali per ottenere le sfumature e le tonalità che servono.
Per ottenere risultati eccellenti è necessario fornirsi anche del color argento e del colore detto primer, il quale ha il compito di fungere da base di supporto per il colore principale.
I primer sono disponibili sia spray che nella versione liquida in diverse tonalità. Per la rifinitura del lavoro è indispensabile lo stucco che rende uniforme la realizzazione e permette di migliorare l’opera finale.
L’utilizzo dei colori richiede anche accessori particolari come nastro adesivo, ammorbidente, stick, diluente per i colori acrilici.

Il modellismo navale in legno

Il materiale più utilizzato nella realizzazione del modellismo navale è il legno. Le essenze da scegliere devono essere facili da tagliare, solitamente si opta per faggio, noce, tiglio, pero, ramino.
La tendenza è quella di utilizzare i listelli di legno che siano facili da lavorare, ben stagionati, e che non presentino particolari difetti.
Il noce viene impiegato soprattutto per i corrimano e le sovrastrutture di navi antiche. Il tiglio viene utilizzato principalmente per la realizzazione dei dettagli, per i modelli più piccoli, invece viene usato maggiormente il pero.
Quando si lavorano i listelli di legno bisogna prestare la massima attenzione alla piegatura. La fase iniziale consiste nell’immergere i listelli in una ciotola d’acqua calda dove poterli lavorare in maniera delicata facilitando l’operazione successiva. La seconda parte della lavorazione consiste nell’avvicinare i listelli al fuoco in modo da rendere più agevole la curvatura e impedire che il listello torni alla vecchia posizione.
In seguito è necessario incollare il listello sul modello e inchiodare i punti che necessitano. La persona poco esperta non otterrà da subito dei risultati all’altezza delle aspettative, occorre avere pazienza perché tutto si acquisisce grazie all’esperienza.

Modellini navi

Chi ha la passione per l’arte della realizzazione in scala dei modellini navali, apprezzerà quelli già montati presenti in commercio.
Esistono, infatti, delle vere e proprie opere d’arte che qualora fossi appassionato del settore avrai modo di apprezzare.
I più famosi sono i modelli Riva che presentano una gamma assortitissima di imbarcazioni in miniatura apprezzate in ogni parte del mondo.
Dai motoscafi, alle maquette, ai modellini più semplici e piccoli come le barche a vela. I modelli sono di vario tipo anche per soddisfare le varie esigenze economiche. Se hai la possibilità di spendere un pò di più e impreziosire il salotto di casa o il tuo ufficio, è possibile anche acquistare dei veri e propri yacht in miniatura così belli da non passare inosservati.
L’arte e la tecnica della riproduzione in miniatura delle navi,
come già asserito, richiede parecchio tempo e costanza per questo non è alla portata di chiunque, pertanto, i modellini già montati sono un’ alternativa molto valida. L’attenzione ai particolari e al dettaglio è fortemente garantita. La qualità dei materiali nei modellini già montati è indiscutibile, la resa finale è simile a quella che avresti ottenuto se lo avessi lavorato e realizzato con cura. Sono creazioni artistiche che rispecchiano del tutto la realtà dei modelli originali e prodotti nelle scale più disparate, proprio per poterli adattare con facilità a qualsiasi ambiente.

Il modello navale

Costruire, inventare, creare dal nulla dei modellini di navi esercita del fascino sia negli appassionati che nelle persone meno esperte.
Che siano complessi o facili da eseguire, grazie alla varietà di modelli da realizzare, ai tanti esemplari tra cui scegliere, è possibile adattare la tua abilità a quelli adeguati al tuo livello.
Navi da guerra, navi storiche, navi in legno, hai solo l’imbarazzo di scelta: ci sarà senz’altro un prototipo di modellismo navale adatto a te.
L’originalità della passione per le navi da modellismo è una in particolare: ci si può ideare singolarmente o in compagnia, sfidare se stessi o organizzare dei momenti speciali in famiglia dedicati alla realizzazione di un modello navale da custodire come un oggetto prezioso.

Conclusioni finali

Il collezionismo di modellini è un’arte particolare, che affascina tante persone. La bellezza sta nel creare dei prototipi che simulano la realtà in maniera straordinaria. Un lavoro artigianale in cui la cura e l’amore sono alla base delle realizzazioni. Un hobby indicato per chi ha la passione del mare, il gusto dell’antico, per chi desidera impiegare il proprio tempo libero cimentandosi in qualcosa di altamente prestigioso.
Attualmente si sta sviluppando anche il disegno tecnico come metodo per le creazioni, ma il fondamento non cambia.
Un hobby che può essere alla portata di chiunque se effettuato con la giusta attenzione ai materiali, ai dettagli, e alla cura dei particolari anche quelli più piccoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Ciao, come posso aiutarti?